make-up guide pratiche

Consigli per applicare l’eyeliner

Ciao a tutti e bentornati in un mio nuovo articolo, oggi vorrei parlarvi di uno dei prodotti di makeup più amato ma allo stesso tempo odiato da tutte le donne: l’eyeliner.

Personalmente sono anni che utilizzo questo prodotto e ho sviluppato un po’ di trucchetti per poterlo applicare al meglio, ovviamente si tratta di consigli personali, in quanto ogni donna poi applica il metodo con il quale si trova meglio.

Ma prima di introdurvi alla parte pratica vorrei soffermarmi su quali siano le varie tipologie di eyeliner esistenti in commercio, diciamo che fondamentalmente tutti i tipi di eyeliner possono essere raggruppati in tre grandi macrocategorie:

  • eyeliner in penna Risultati immagini per eyeliner in penna
  • eyeliner liquido Risultati immagini per eyeliner liquido
  • eyeliner in gel Risultati immagini per eyeliner liquido

Fondamentalmente queste sono le tre tipologie di eyeliner esistenti che poi si differenziano in una moltitudine di tipologie diverse a seconda della grandezza o dello spessore degli applicatori, oppure a seconda della consistenza o dei colori ecc…

Molti truccatori sostengono che l’eyeliner in penna sia il più facile da utilizzare e lo consigliano per le principianti che vogliono imparare ad utilizzare questo prodotto, io personalmente non la penso allo stesso modo ma preferisco di gran lunga l’eyeliner liquido o l’eyeliner in gel, con quest’ultimo riesco ad ottenere un risultato ottimale anche sulle mie clienti.

L’obiettivo principale quando si decide di utilizzare questo prodotto sui nostri occhi è quello di allungare lo sguardo e renderlo più felino e sensuale .

L'immagine può contenere: una o più persone e primo piano
questa è la foto di un lavoro che ho realizzato su una mia cliente, per visionare tutti gli altri contenuti vi rimando alla pagina https://www.facebook.com/mariaangelamua/

Ma come potete notare non è un prodotto che si adatta a tutti i tipi di occhio, generalmente è consigliato a chi ha una palpebra piuttosto grande o che comunque non sia né troppo rientrata e nemmeno calante, un’altra regola generale da seguire riguarda la bordatura, se l’occhio è di dimensioni sufficientemente grandi lo si può bordare dall’angolo interno fino all’angolo esterno, se invece l’occhio è di dimensioni ridotte è consigliabile bordarlo da metà verso l’esterno con una linea abbastanza sottile.

L'immagine può contenere: una o più persone e primo piano
bordatura completa 
L'immagine può contenere: una o più persone e primo piano
bordature da metà verso l’esterno

Passiamo ora ai trucchetti pratici che ho accennato precedentemente:

  • prendersi tutto il tempo necessario, lo so che può sembrare un consiglio stupido e banale, ma sconsiglio vivamente di applicare l’eyeliner quando si va di fretta altrimenti rischiereste di fare linee imprecise e di creare un pasticcio, quindi il mio consiglio è quello di applicarlo solo se avete dei minuti sufficienti a disposizione a prescindere che voi siate delle neofite o delle esperte.
  • trovare una posizione comoda: questo forse è il passo più importante per la giusta stesura di questo prodotto, soprattutto se si è alle prime armi consiglio di trovare un posto dove potersi sedere con un piano d’appoggio e uno specchio di fronte (come una scrivania e un semplice specchietto da tavolo), questo perché il fatto di appoggiare il gomito sul tavolo vi aiuterà a mantenere la mano quanto più ferma è possibile ed ad evitare quello spiacevole effetto a zig zag che a volte si crea quando ci sono troppi tremolii.
  • evitate di tirare la palpebra: ammetto che anche io quando ero più piccola erroneamente pensavo che tirando leggermente la palpebra verso l’esterno avrei tracciato una linea più precisa e definita, ma il risultato finale in realtà era quello di una linea imprecisa e di conseguenza tendevo poi ad ispessirla e a creare il detestato effetto panda. Invece se abbassate leggermente lo sguardo e seguite la linea naturale del vostro occhio riuscite ad essere molto più precise e non vi rovinate il resto del trucco.
  • procedere per tratti: un altro errore che mi è capitato di riscontrare in alcune clienti o che ho commesso io stessa in passato è quello di tentare di tracciare una linea continua nella speranza che esca bene già dal primo colpo. In realtà il modo ottimale di procedere è quello di andare avanti per tratti, cioè si parte da metà occhio e si procede verso l’esterno in modo da scaricare la maggior parte del prodotto dal pennellino, poi si disegna lentamente la codina ed infine si passa all’angolo interno.
  • aiutarsi con del nastro adesivo: se siete alle prime armi e non riuscite ad essere precise nel disegnare la codina finale dell’eyeliner, un valido aiuto può essere un pezzettino di nastro adesivo applicato all’angolo esterno dell’occhio che vi farà da linea guida e vi aiuterà ad evitare sbavature.
  • Portare pazienza e fare tanta pratica: lo so che può sembrare un consiglio stupido ma vi assicuro che anche io all’inizio mi scoraggiavo ma con tanta pratica adesso è un passaggio che mi esce quasi naturale (anche se a volte comunque sbaglio e l’istinto di mettermi ad urlare è sempre in agguato 🙂 ) e l’eyeliner ora è diventato un mio must have sia quando mi trucco io sia sulle mie clienti.

Spero che possiate trovare utili questi miei piccoli consigli e se avete dubbi o domande non esitate a contattarmi, ora vi lascio con le foto di alcuni dei miei lavori. 🙂

L'immagine può contenere: una o più persone e primo piano

L'immagine può contenere: una o più persone e primo piano

L'immagine può contenere: una o più persone e primo piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *